Ricetta consigliata

Vellutata di Funghi al Timo

Crema-di-funghi_600x398

Per iniziare il mese di Ottobre non c’è miglior alimento dei funghi, estremamente nutriente oltre che decisamente gustoso.I funghi sono ritenuti, da secoli, un vero e proprio antibiotico naturale e vengono indicati dalla medicina naturale un alimento prezioso da assumere durante il cambio di stagione per proteggersi dai malanni autunnali. La loro comparsa nei boschi tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno, o tra inverno e primavera, conferma che è proprio il passaggio tre le stagioni il periodo ideale per consumarli freschi e per godere di tutti i benefici che essi presentano. Il loro apporto calorico non è elevato e si aggira attorno alle 25 kcal ogni 100 gr di prodotto fresco, che può contenere acqua fino al 90% del proprio peso. Hanno una buona fonte di sali minerali come il potassio, il fosforo, il rame ed il selenio, tutti indispensabili per il corretto funzionamento del nostro organismo. In particolare il selenio ci permette di difenderci dalle malattie infettive. Contengono poi lisina e triptofano, per quanto concerne le proteine. La presenza di vitamine del gruppo B e di sostanze antiossidanti, classificano i funghi come utili per la prevenzione di patologie tumorali e di malattie legate all’invecchiamento. La vitamina B3, nello specifico, contribuisce al buon funzionamento del sistema nervoso e ad una corretta ossigenazione del sangue, mentre la vitamina B2 è necessaria sia per la produzione di globuli rossi che per il metabolismo di proteine, grassi e carboidrati. Per tutti gli elementi in essi contenuti sono validi aiutanti nel contrastare le malattie cardiovascolari e per arginare accumuli di colesterolo nelle arterie. Insomma, sono ottimi alleati in questi mesi, confermato anche dagli Antichi che lo avevano eletto a cibo prelibato, benefico e degno di faraone!

INGREDIENTI

-         200 g di funghi porcini freschissimi

-         100 g di champignon tipo “cremini”

-         300 ml di brodo vegetale

-         1 rametto di timo

-         300 ml di latte di soia

-         30 g di farina

-         60 grammi di burro vegetale

-         1 spicchio d’aglio

-         Noce moscata

-         Sale

-         Pepe 

In un tegamino, preparare la besciamella, facendo tostare la farina in 30 g. di burro quindi aggiungere il latte precedentemente scaldato. Mescolare controllando che non si attacchi al fondo e non faccia grumi, fino a che non si addensa. Aggiungere il sale, il pepe e grattugiare la noce moscata.

Tagliare i funghi a pezzetti, dopo averli puliti. Sciogliere il rimanente burro in una padella antiaderente e cuocere i funghi, con uno spicchio d’aglio, per una decina di minuti. Verso la fine insaporire con un rametto di timo. Salare e pepare. Rimuovere l’aglio e il timo. Triturare i funghi in un mixer. A questo punto incorporate il mix di funghi con la besciamella, mettendo tutto in tegame, a fuoco basso. Dopo pochi minuti aggiungere il brodo e portare ad ebollizione.

Lasciare consumare fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Servire la crema calda, insaporendo con un cucchiaino di besciamella e qualche pezzettino di fungo, messi precedentemente da parte. Guarnire con qualche fogliolina di timo.

 

Info sull'autore

appassionata di arte, si occupa da molti anni di teatro e recitazione teatrale. Prosegue i suoi studi nel campo dell’esoterismo, della spiritualità e della medicina alternativa e conseguita la laurea in Lettere, indirizzo teatrale, collabora con il Gruppo Anima.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*