News e Articoli

Unire corpo, mente e spirito usando la “tecnologia spirituale” a cura di Carol Saito

1-lsen8oonvwjeb2ts2j7xeq

Unire corpo, mente e spirito

usando la “tecnologia spirituale”

a cura di Carol Saito

Unire Corpo, Mente e Spirito, che sono strappati da forze dualistiche credo possa diventare un’esperienza di grande cambiamento delle nostre stesse vibrazioni come esseri umani, significa unire il proprio Sè individuale con il Sè Universale, unire il Singolo con l’Universo.

Storicamente e culturalmente, questa scissione avviene nel momento in cui il filosofo Cartesio ha pronunciato la frase “Penso quindi sono“, che ha generato il presupposto culturale della separazione ad esempio fra Spirito e Materia. Da questo istante in poi la società occidentale ha preso il volo verso l’evoluzione specialistica costruendo ambiti parcellizzati dando cosi’ luogo ad una sorte di schizofrenia in cui ognuno può manifestare se stesso solo nell’ambito delle propria specializzazione.

Tutti riconosciamo la necessità di coordinare mente, corpo e spirito. Ma sta di fatto che pochi ci riescono. È molto più facile coordinare la nostra mente mentre il corpo rimane fermo, come nella meditazione o lo yoga. È molto più difficile mantenere l’unione tra mente e corpo quando questo è in continuo movimento, come accade nella vita di tutti i giorni.

Ci sono maestri che esaltano la vita dello spirito – cioè della mente – e lavorano solo con la mente, altri inneggiano alla potenza e alla bellezza del corpo e, di conseguenza, lavorano solo con il corpo. In questo modo, l’enigma dell’unione tra mente, corpo e spirito non troverà mai soluzione.

L’universo è un cerchio con un raggio infinito. È una sfera infinita. Perciò, posso dire che io sono il centro di una sfera senza limiti. Anche se io mi sposto di un passo a destra, non si può dire che il lato destro dell’universo si sia accorciato di un passo, esso rimane sempre infinito. Vale a dire che dovunque io vada, corra o salti, rimango sempre il centro dell’Universo.

E tutto questo si può compiere in un viaggio che inizieremo dentro di noi usando “tecniche spirituali” volte a insegnarci come mettere le basi a ciò che può diventare un percorso di vita, per perfezionarci e riuscire a vivere la vita per ciò che è: non un viaggio bello o brutto, solo …. VITA!

Ma che cos’è la “tecnologia spirituale” per noi oggi? E’ il corpo della conoscenza, della saggezza e della verità, disponibile nell’approccio ai metodi per la crescita spirituale. Come la tecnologia materiale è la manipolazione del mondo fisico, la tecnologia spirituale è la manipolazione del mondo interiore dell’individuo.

Il fatto che la scienza possa essere convalidata creando una tecnologia materiale che cambia la realtà esterna, le verità spirituali possono essere convalidate creando una tecnologia spirituale che modifica la nostra realtà interiore.

La maggior parte delle persone nelle società contemporanee del 21smo secolo sono dei tecnologi e ricercatori di verità. Le persone però chiedono prove, non dogmi. Qualunque tecnologia, che essa sia spirituale o mondana, deve riuscire a dare prova di se stessa alla luce dei suoi effetti nel nostro mondo fisico. Se la spiritualità non migliora la nostra vita quotidiana materiale, diviene pura attività ludica o semplici tecniche di rilassamento. Le “Energie” devono essere alla portata dei nostri sensi almeno nei loro effetti, diversamente tanto vale non usarle.

 

La tecnologia nel terzo millennio non dovrebbe essere più misteriosa di internet. Ed esattamente come Internet rende tutte le informazioni nel mondo disponibili da una qualunque connessione e le tecnologie spirituali volte alla guarigione psichica, si devono basare sul fatto che l’energia cosmica e divina sono presenti ed accessibili ovunque ed in qualunque momento.

La tecnologia spirituale eleva l’uomo perché si tratta di una tecnica che fa crescere, che utilizza le correnti ascensionali dell’Universo stesso, molto spesso provoca cambiamenti immensi e duraturi. La tecnologia spirituale significa pace della mente, gioia, tranquillità, coraggio e sicurezza in se stessi, negli uomini e donne che appartengono alle razze in evoluzione.

Non si può controllare completamente il mondo esterno. E’ la creatività del nostro mondo interiore che è soggetto alla nostra direzione. Dal momento che la vita interiore dell’uomo è senza dubbio creativa, esiste la responsabilità individuale nel scegliere se questa creatività sarà spontanea ed interamente fortuita oppure controllata, diretta e costruttiva.

Per me questa è stata la chiave verso la comprensione, la mia trasformazione personale e la mia liberazione spirituale. Avendo questa consapevolezza, tutto risulta essere possibile, poiché ci liberiamo dalle catene del passato. E partendo proprio dal nostro mondo interiore possiamo cambiare chi saremo e chi vogliamo essere e dipenderà solo dalla nostra volontà decidere e far si che divenga una realtà.

 

chef-9-1-500x0-0-carol-saitoCarol Saito è nata e cresciuta negli Stati Uniti in una famiglia di tradizione giapponese e negli ultimi 25 anni si è dedicata ai temi dell’auto-guarigione e tecniche per l’ascolto interiore, sentendo in primis la necessità di ricongiungere corpo, mente e spirito. Da tempo scrittrice, conferenziera e terapeuta, conduce in Italia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Russia, Centro America, Singapore, Hong Kong, Australia ed Indonesia un grande numero di seminari, workshop e residenziali.
Traditional Usui Reiki Master, Karuna Ki, Universal Karuna e Tibetan, Tibetan Reiki e Seichim Reiki Master. Lavora nel campo della Energy Psychology diventando P.E.A.T. Trainer e T.A.T. (Tapas Acupressure Technique) Practioner. Consulente Aurasoma, iscritta alla International Academy of Colour Therapeutics e alla Flower Essence Society. In campo metafisico diventa Master dei sistemi di Zivorad Slavinski quali Sunyata, Intensivo Gnostico, Inner Magic of Words.Pratica il massaggio Ayurvedico (Abhyangam) dopo un anno di tirocinio con gli operatori indiani della Clinica Kalayasa.
 

Info sull'autore

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*