Ricetta consigliata

Sformatini di Cavolfiore

sformatcavolo

Una ricetta dal gusto dolce e delicato ricca di elementi nutritivi e di facile preparazione. Protagonista il cavolfiore con i suoi infiniti benefici in quanto una delle verdure più nutrienti e salutari del mondo. Nella famiglia dei cavoli troviamo il cavolo riccio, il cavolo nero e rosso, il cavolo verza, il cavolo cappuccio, il cavolo broccolo e i cavolfiori. Tra le caratteristiche benefiche dei cavoli spiccano le proprietà antinfiammatorie. L’infiammazione è la causa principale di malattie come artrite, patologie cardiache e autoimmuni, che possono comparire a causa di un eccessivo consumo di prodotti di origine animale. Il cavolo è un potente antinfiammatorio naturale, in grado di prevenire e di alleviare queste patologie. E’ ricco di ferro, facilmente assimilabile grazie alla presenza di Vitamina C. Ha molte fibre la cui carenza nell’alimentazione può causare problemi digestivi e cardiaci, fino a provocare la comparsa di tumori. Una normale porzione di cavoli fornisce al nostro organismo il 5% delle fibre necessarie ogni giorno, insieme a 2 grammi di proteine.  Gli acidi grassi omega 3 giocano un ruolo importante nel mantenimento della salute e una porzione di cavoli ne contiene circa 120 milligrammi e circa 92 milligrammi di acidi grassi omega 6. Il cavolo è una delle maggiori fonti vegetali di calcio. Il cavolo verde crudo, ad esempio, contiene 72 mg di calcio per 100 gr. E’ ricco di vitamina A e vitamina C, ma anche di carotenoidi e flavonoidi dalle spiccate proprietà antiossidanti, che prevengono l’invecchiamento precoce. I flavonoidi prevengono anche lo stress ossidativo. Il consumo di cavoli aiuta il nostro organismo a disintossicarsi. Alcuni componenti presenti nel cavolo sarebbero infatti in grado di regolare l’eliminazione delle tossine a livello genetico. Infine è un ottimo alleato contro l’ipertensione e la pressione alta grazie alla presenza dell’acido glutammico, un aminoacido che, come è stato dimostrato, contribuisce notevolmente ad abbassare la pressione sanguigna.

Valori Nutrizionali per 100 g di prodotto:

Caloria 25 g
Grassi Totali 0,20 g
Sodio 8 mg
Potassio 350 mg (9% del Fabbisogno giornaliero)
Carboidrati 2,70 g (1% del Fabbisogno giornaliero)
Fibra Alimentare 2,40 g (10% del Fabbisogno giornaliero)
Proteine 3,20 g (6% del Fabbisogno giornaliero)
Vitamina A (10% del Fabbisogno giornaliero)
Vitamina C (98% del Fabbisogno giornaliero)
Calcio (6% del Fabbisogno giornaliero)
Ferro (4% del Fabbisogno giornaliero)

INGREDIENTI (per 10 sformatini)

- 1 cavolfiore
- 3 grosse patate
- sale
- noce moscata
- olio evo
- semi di papavero

Lessare le patate con la buccia e cuocere tutto il cavolo, foglie e gambo compresi, in una pentola con pochissima acqua o al vapore, finché non sarà diventato morbido. Spellare le patate e schiacciarle con una forchetta finché sono calde e fino a ridurle in una pasta liscia. Salare a piacere e grattugiare un po’ di noce moscata, poi mescolare bene. Quando il cavolo sarà cotto, frullarlo con un frullatore a immersione, direttamente dentro la pentola. Si deve ottenere una crema omogenea, quindi, se necessario, aggiungete poca acqua o latte di riso. Unite i 2 composti, ungete con 1 filo d’olio degli stampini da muffins e cospargeteli di semi di papavero. Disponete l’impasto negli stampini e infornate alla massima temperatura, 260°, per 15 minuti. Lasciate riposare 10 minuti e sformate sui piatti.

FONTE: www.veganblog.it

Info sull'autore

appassionata di arte, si occupa da molti anni di teatro e recitazione teatrale. Prosegue i suoi studi nel campo dell’esoterismo, della spiritualità e della medicina alternativa e conseguita la laurea in Lettere, indirizzo teatrale, collabora con il Gruppo Anima.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*