Ricetta consigliata

Seitan alle Mandorle

seitanman

Le mandorle hanno notevoli proprietà nutritive.  Sono un alimento molto ricco di proteine, digeribile e molto energetico.  Grazie alle grandi quantità di magnesio è possibile considerare la mandorla come vero e proprio integratore dietetico naturale, poichè contrasta debolezza e depressione, contribuendo anche ad alleviare i disturbi femminili legati al ciclo. La mandorla dolce e’ un piccolo scrigno di salute per l’alto contenuto di grassi insaturi, vitamina B e di vitamina E, che svolge un’azione determinante nell’attenuazione del rischio di attacchi cardiaci. Queste doti fanno delle mandorle l’alimento ideale per i vegetariani soprattutto nei casi di convalescenza, astenia, demineralizzazione, dermatosi e stitichezza. 

INGREDIENTI:

400 gr di  seitan al naturale
- 100 ml acqua
- 30 ml salsa soia
80 g. mandorle pelate e tostate (in forno a 190° per circa 15-20 min)
- 2 cucchiai di dadolata per soffritti
- farina q.b

Tagliate il seitan a tocchetti irregolari, mettetelo in una ciotola ed aggiungete la farina sufficiente a far si che ogni tocchetto risulti ricoperto di una sottile patina bianca dopo aver rimestato con le mani. Lasciate andare per un paio di minuti la dadolata per soffritti con un fondo sottilissimo d’olio in padella e poi aggiungete il seitan, lasciate a fiamma abbastanza alta fino a quando il seitan non risulterà ben dorato. Togliete la padella dal fuoco, aggiungete la salsa di soia, l’acqua, le mandorle tostate e rimettete sul fuoco. Il liquido man mano si addenserà, toglietelo dal fuoco quando inizierà a formarsi una sorta di cremina. Una volta tolta dal fuoco questa si addenserà ulteriormente, quindi finite la cottura quando la cremina è ancora un po’ liquida.

 

FONTE:  www.vegancucinafacile.it

Info sull'autore

appassionata di arte, si occupa da molti anni di teatro e recitazione teatrale. Prosegue i suoi studi nel campo dell’esoterismo, della spiritualità e della medicina alternativa e conseguita la laurea in Lettere, indirizzo teatrale, collabora con il Gruppo Anima.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*