Anima News, News e Articoli

Seguire ciò che ci richiama e attrae… per vivere con gioia la strada dei nostri sogni.

dream2

Talvolta il nostro sistema di credenze e l’identità che ci siamo cuciti addosso ( spesso tacitamente, senza accorgercene) ci portano a seguire un certo binario, che corrisponde ad uno stile di vita che reputiamo adeguato a noi o comunque consono con chi siamo e soprattutto con l’immagine di noi che vogliamo offrire agli altri.

Questa strada, in un certo senso pre-definita e di cui possiamo perfettamente anticipare tutte le tappe, potrebbe anche essere la strada che fa per noi, ma di sicuro non è quella  più divertente. E’ importante tenere a mente che esistono parallelamente infinite strade che possiamo imboccare e che ci condurranno dove desideriamo, ma il punto qui è, come vogliamo percorrere la strada dei nostri sogni. Che noi siamo creatori intenzionali della nostra vita, è un punto di partenza che sta diventando sempre più assodato da un numero crescente di persone, ma andando oltre possiamo chiederci:

“Come desidero vivere il viaggio verso me stesso e i miei desideri? In altre parole, il senso della vita, che si esplica in ogni momento che respiro?”

 Le strade sono infinite, perché infinite sono le possibilità che ho di esprimermi e realizzare me stesso. Compreso questo, diventa essenziale scegliere come voglio percorrere ogni giorno dell’esistenza, con quali modalità, colori, movimenti …

Quello che proponiamo è di lasciare spazio a quell’intuizione interiore, che ci conduce sempre nel luogo ideale, dove per noi c’è qualcosa da scoprire, nutrire, rivelare, abbracciare … E il modo più semplice e immediato per seguire l’intuizione, è ascoltare da cosa siamo attratti, cosa ci richiama: “Cos’è che ci piacerebbe tanto sperimentare, ma non ne abbiamo mai il tempo, il coraggio o lo spazio?”

Se limitiamo lo spazio che dedichiamo a questi richiami, perché li consideriamo poco importanti o semplici dettagli in confronto alla cosa che veramente vogliamo, forse ci perdiamo il gusto del viaggio e, senza accorgercene, allontaniamo da noi i sogni più grandi. Spesso in virtù di un grande sogno, viene perduto il piacere dei piccoli sogni, quelli quotidiani, quelli che sono più alla portata e potrebbero fare una bella differenza nella nostra vita in termini di piacere, soddisfazione, bellezza e relax. Sono i piccoli gesti del qui ed ora che possiamo sperimentare senza dover aspettare chissà quanto, e che hanno la forza di sospingerci verso ciò che veramente vogliamo.

E non dobbiamo trovare subito il filo logico tra ciò che ci attrae adesso ed i nostri sogni, magari lo capiremo più avanti. L’importante è seguire quel qualcosa che sentiamo dentro che, anche se non ce lo sappiamo spiegare, ci dà gioia, un senso di pace e benessere. Magari ci chiediamo cosa ci incastri con i nostri “veri sogni”, ma non è importante rispondere a questa domanda adesso. L’importante è avere la sensibilità e il coraggio di seguire quell’indicazione, perché proprio nel momento in cui la seguiamo, ci allineiamo al nostro disegno più grande, avvicinandoci ad esso.

Quindi non scartare ciò che ti dà un benessere adesso, per perseguire i tuoi grandi sogni, perché spesso i grandi sogni si lasciano realizzare a partire da quelli più piccoli, che aprono la strada verso quelli sempre più grandi. E l’unico momento in cui possiamo co-creare la nostra realtà, è adesso, ovvero nel momento presente. Se ora mi concedo di vivere ciò che sento, sentendomi realizzato per i piccoli tasselli che iniziano a comporre il mio puzzle, attivo un potere incredibile dentro di me, quello che attinge all’Energia che Crea i Mondi, il potere creativo che risiede in ogni essere.

Ci viene in mente Steve Jobs, quando ha iniziato un corso di calligrafia senza sapere a cosa gli sarebbe servito. Anche se non lo sapeva e aveva sicuramente già dentro di sé grandi ambizioni, ha fatto il corso di calligrafia perché ne era attratto, non perché credeva che gli sarebbe servito per creare una delle più grandi compagnie di computer al mondo. Questo gli ha permesso di divertirsi durante il viaggio che l’ha condotto poi al suo grande sogno. Non si è privato di qualcosa che gli piaceva, perché prima doveva pensare a come avere successo. Il successo segue la gioia e maggiore è la gioia che proviamo quando facciamo qualcosa, maggiore sarà il successo che ne conseguirà.

Non credere che sia inutile dedicarti a ciò che ti attrae, perché è la strada più diretta verso gioia e successo, qualunque siano i tuoi desideri: che tu voglia fondare un business internazionale o accudire al meglio i tuoi figli.

Elena Puntaroli e Lorenzo Sbrinci

Info sull'autore

Elena Puntaroli è autrice e ispiratrice, ha studiato in California presso l’Esalen Institute e altri importanti centri di ricerca e formazione internazionali. Gli insegnamenti che hanno maggiormente influenzato la sua visione sono quelli di Abraham, trasmessi da Esther e Jerry Hicks, conosciuti personalmente in Alaska. Insieme al marito Lorenzo Sbrinci ha ideato Cascate di Luce, una visione innovativa e creativa per illuminare la nostra vita e comprendere la meraviglia che siamo, attingendo al potere dell’amore e ai desideri del cuore. Tiene conferenze, seminari e corsi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*