Benessere Olistico, News e Articoli

Oltre la dipendenza affettiva, i Tre Livelli di Consapevolezza

Questo Programma si propone come occasione di approfondimento dove possono trovare ascolto e accoglimento coloro che, in un momento particolare della vita, stanno attraversando un periodo difficile collegato ad una dipendenza affettiva.

Quello delle dipendenza, nelle diverse forme in cui la stessa può esprimersi, è un tema universale che ci rimanda alla “madre di tutte le dipendenze”, quella da una madre da cui siamo stati separati al momento del nascere e quello della separazione da un Tutto dal quale proveniamo e per il quale una parte di noi sente una profonda mancanza.

Ed è proprio dalla condizione di dipendenza dall’altro al radicamento in sé stessi come individui parte di un Tutto, che il percorso “ I 3 livelli di consapevolezza” intende guidare i partecipanti: un viaggio dalle radici dei propri attaccamenti alla libertà dell’essere se stessi esprimendo a pieno il proprio potenziale.

Il progetto ha come scopo basilare l’integrazione dei vari aspetti della personalità, un’accettazione incondizionata di sé e il consolidamento della capacità di stare radicati nel qui e ora con presenza: questi elementi ci consentono di godere della preziosità di questa vita superando il nostro atavico attaccamento alla relazione intima.

Partendo dalla tematica collegata alle ”dipendenze affettive” abbiamo ritenuto utile, se non necessario, ampliare la nostra prospettiva terapeutica ad un ambito più vasto e più impegnativo come quello della consapevolezza di sé.

Pur avendo dedicato ad esse anni del nostro lavoro all’aspetto clinico di questo tipo di sofferenza non potevamo prescindere dal fatto che il nostro obiettivo principale fosse quello di favorire il passaggio dalla dipendenza affettiva ad una dimensione di più intima libertà interiore. Secondo la nostra esperienza, ciò avviene grazie a un processo di crescita dell’essere umano nella sua totalità e coincide con uno stato di “presenza” e di consapevolezza più ampio rispetto a quello nel quale rimaniamo agganciati fino a quando dedichiamo la nostra energia e attenzione completamente all’altro.

Allo scopo di sciogliere questo nodo primario, la prima parte dei nostri seminari sarà focalizzata sulle relazioni intime, successivamente affronteremo i temi del consolidamento delle proprie risorse e dell’individuazione di sè, per terminare con il lavoro sulla pura consapevolezza.

Il percorso ha radici antiche e nasce dalla sinergia di Disha Daniela Santabbondio (formata in psicoterapia presso l’Ecole Parisienne de Gestalt a Parigi conseguendo l’European Certificate of Psychotherapy). e Anurag David Hey (autore di I nove colori dell’anima (ed. Apogeo) e Travels in Counsciousness (prossima uscita in Italia): un percorso di amicizia e crescita, che è maturato fino ad arrivare alla sintesi odierna unendo creativamente i percorsi di ciascuno in modo innovativo.

web: www.trelivellidiconsapevolezza.com e www.deipendenzeaffettive.com.

L’8-9-10 giugno avrà luogo il 2 workshop sulle relazioni intime.

Possono accedere a questo gruppo coloro che hanno frequentato il workshop 1 oppure chi ha alle spalle un lavoro sostanzioso su se stesso. E’prevista un’interview e la compilazione di un questionario per seguire in modo specifico ogni partecipante.

Il workshop include il lavoro sulle qualità essenziali, la comprensione del giudice interiore nelle relazioni ed il consolidamento della capacità di stare radicati nel qui e ora, Importante creare un’intimità di guarigione e di amore verso noi stessi favorendo il passaggio dalla dipendenza affettiva ad una dimensione di più intima libertà interiore.

Secondo la nostra esperienza, ciò avviene grazie ad un processo di crescita dell’essere umano nella sua totalità e coincide con uno stato di consapevolezza più ampio rispetto a quello nel quale rimaniamo agganciati fino a quando dedichiamo la nostra energia e attenzione completamente all’altro.

Questo secondo workshop ci permetterà di scoprire che è possibile diminuire lo stato di ansia per abbandonarsi ad un respiro più ampio percependo il vero significato della fiducia e della riconnessione con se stessi. Attraverso l’esplorazione dei diversi livelli di consapevolezza sarà più facile riconoscere quando i pensieri e i condizionamenti agiscono contro il nostro benessere disconnettendoci dal vero contatto, sia con noi stessi che con chi ci sta attorno.

Info sull'autore

Terapeuta della Gestalt; si è formata presso il ”Centro Studi Terapia della Gestalt” a Milano e “L’Ecole Parisienne de Gestalt” a Parigi, conseguendo l’European Certificate of Psychotherapy. È iscritta all’European Association of Psychotherapy e alla Federazione Francese di Psicoterapia e Psicanalisi (FF2P). Oltre alla sua formazione in terapia della Gestalt ha seguito diversi seminari in Inghilterra, Olanda Francia e India, acquisendo tecniche e pratiche di trattamento, con formazioni esperenziali sulla meditazione ed espressività psicocorporea. È Master Reiki, insegnante di meditazione e si è specializzata nel corso degli anni nell’ambito delle dipendenze affettive e nelle tecniche di rilassamento. La sua ricerca l’ha condotta a seguire gli insegnamenti di diversi Maestri fra i quali Osho e Ramana Maharshi. Porta nel suo lavoro l’esperienza della sua lunga pratica clinica ed una visione di guarigione globale dell’uomo che integra il livello mentale, quello spirituale e il livelllo emotivo/corporeo. Ha collaborato con il carcere di Milano Bollate, in Svizzera con la Clinica Alabardia, con il Day Hospital Gulliver di Lugano, con la clinica Psichiatrica del Dott Del Don a Bellinzona e con A.Me.Psi a Milano. Svolge attività privata a Milano e a Bellinzona.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*