Ricetta consigliata

New England clam chowder: zuppa al sapore di mare.

new england clam chowder 2

Ingredienti per il brodo di alga kombu:

  • 3 strisce di alga kombu
  • 1 litro di acqua

Preparazione del brodo:

Portate a ebollizione l’acqua con le strisce di alga. Dal bollore calcolate 10 minuti, poi spegnete e lasciate raffreddare. Filtrate il brodo di alga kombu e conservatelo in frigorifero. Al massimo 3 giorni.

 

Ingredienti per il clam chowder:

  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cipolla bianca
  • 3 coste di sedano
  • 2 cucchiai di erbe aromatiche tritate
  • 2 foglie di alloro
  • 4 cucchiai di alga macinata
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 40 gr di farina 00
  • 375 ml di panna di soia
  • 250 gr di funghi champignon
  • 2 patate lessate
  • Noce moscata
  • Prezzemolo tritato
  • 75 gr di burro vegetale
  • Sale integrale
  • Pepe bianco

 

Procedimento:

Mondate e tritate separatamente aglio, sedano e cipolla. In una padella soffriggete la cipolla con 20 gr di burro fino a farla diventare lucida. Aggiungete l’aglio e il sedano e fate saltare alcuni minuti. Unite le erbe, l’alga e un pizzico di sale e pepe. Mescolate, aggiungete il vino e l’alloro e abbassate la fiamma.

In un pentolino sciogliete il resto del burro, aggiungete la farina e amalgamate bene. Versate il composto ottenuto nella padella. Unite il brodo e rimestate. Abbassate la fiamma aggiungete i funghi, spazzolati e tagliati a fette, e la panna. Lasciate cuocere 5 minuti, unite quindi le patate lesse a pezzi e servite con una grattugiata di noce moscata e del prezzemolo.

Info sull'autore

Veronica Falcone collabora dal 2009 con il Gruppo Anima in qualità di responsabile della Libreria Ecumenica e ora della redazione di Anima News per cui ha scritto articoli anche in passato. Laureata in Lettere con una tesi in Indologia è da sempre appassionata di letteratura e cultura orientale. Si interessa di alimentazione naturale, etica e vivere sostenibile. Scrive articoli su queste tematiche per varie testate giornalistiche e cura un blog di sperimentazione letteraria.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*