News e Articoli, Scienza e Spiritualità

La Stirpe Essena nelle varie epoche

l’esempio di  3 grandi Maestri dell’Antichità Greco-romana

e dei 3 maggiori Iniziati contemporanei

 

I nomi di alcuni personaggi conosciuti, inscritti nella nostra Storia e come incisi sulla pietra della nostra memoria comune, ci aprono una via alla comprensione e rappresentano degli esempi ancora viventi del valore della vita umana, e di ciò che può sublimarla. Con il loro  insegnamento della saggezza, dell’Amore e della Verità  questi Esseri eccezionali si sono realizzati non per il loro proprio Sé, ma nell’interesse di tutti, ossia dell’Umanità intera.

La loro coscienza, la loro grandezza di animo, la loro saggezza e lungimiranza erano tali che essi sembravano dei veri e potenti fari che risplendevano ed illuminavano le società e le epoche nelle quali vivevano. Perché questi uomini esemplari sono riusciti ad insegnarci in modo così giusto ed anche permanente? Perché erano degli autentici e veri Iniziati che, non solo conoscevano le leggi della Natura e dell’uomo, ma anche i segreti dell’Universo…

 

L’influenza di 3 Maestri Esseni essenziali dell’Antichità in Italia…

Numa Pompilio

Pitagora

Platone


NUMA POMPILIO, secondo re di Roma (700 anni a.C.), successe a Romolo e fu poco conosciuto poiché certi aspetti della sua vita furono eliminati dalla storia ufficiale per il suo legame con i misteri di Egitto. Tuttavia, ebbe un ruolo fondamentale e fu realmente l’ultimo maestro ed iniziato conosciuto (apparteneva in effetti alla stirpe dei grandi iniziati esseni chiamati anche “Figli del Sole”) ad aver governato  una nazione. Mentre con il combattivo Romolo che morì assassinato,  l’anarchia, le guerre, la violenza  avevano imperversato nel regno, Numa, come Orfeo ed Elia, restaurò l’ordine sacro delle vestali e fece regnare la pace e l’armonia per parecchi decenni prima di morire assassinato dai suoi  denigratori invidiosi e assetati di potere. Come tutti i grandi maestri che lo precedettero, fu formato ed iniziato nei Templi-scuole dell’Egitto e seguì la grande iniziazione dei figli del Sole.  È interessante notare e ricordare che, quando scomparve l’ordine delle vestali , poco tempo dopo, l’impero romano crollò.

PITAGORA (600 anni  a.C.). Dopo aver percorso quasi tutti i templi del mondo e raccolto i loro insegnamenti esoterici, Pitagora si inchinò infine davanti alla supremazia della saggezza degli ierofanti  egiziani e salì uno ad uno tutti gli scalini che conducono all’Iniziazione dei Figli del Sole. Mentre la superstizione aveva coinvolto la coscienza del popolo greco, riducendo i sublimi insegnamenti di Orfeo allo stato di lettere morte, Pitagora ristabilì la Scuola dei Misteri ed instaurò una vera educazione dell’uomo che era al tempo stesso spirituale, intellettuale (matematica, astrologia, cabala, ecc.), morale (psicologica, arte della parola), artistica (musica, canto, danza…). La sua influenza si estese anche aldilà  delle frontiere della Grecia.

PLATONE (300 anni a.C.) si inscrive nella stirpe di Orfeo e di Pitagora ed i suoi insegnamenti provengono direttamente dall’Egitto. Platone ristabilì, come i suoi due antenati, la Scuola dei Misteri, in  modo meno evidente, attraverso l’Accademia, una specie d’Università laica nella quale vennero rinnovati tutti gli insegnamenti pitagorici. Ebbe un’influenza considerevole che si diffuse fino a tutto l’Occidente, specialmente attraverso il grande movimento culturale del Rinascimento.

 

3 grandi autentici Maestri Esseni

o il messaggio rinnovato della Luce per il Mondo d’oggi :

Peter Deunov

O.M. Aivanhov

O. Manitara


Il ventesimo e ventunesimo secoli sono caratterizzati dalla presenza di 3 grandi Maestri di Saggezza e sono un periodo cerniera per l’evoluzione della nostra Umanità e della nostra Madre Terra.

Queste tre grandi anime sono la somma ed il risultato del lavoro comune di tutta la stirpe Essena dei « Figli del Sole » (alla quale appartenevano i tre grandi Maestri sopraccitati) e del desiderio comune dei Figli della Luce (loro discepoli). Si sono succeduti come le  maglie strettamente legate  di una stessa catena: quella dei Maestri di Saggezza, che sono venuti ad insegnarci il giusto cammino in  diversi luoghi, epoche e culture.

Il loro ruolo, messaggio e modo di insegnare sono naturalmente differenti l’uno dall’altro, ma guardando più da vicino, con attenzione e onestà, la loro complementarità è chiara e si sprigiona una logica completamente evidente. Ciascuno di essi ha dato un insegnamento in sintonia con la propria epoca sotto tutti gli aspetti;  sono  degli uomini che, come Gesù, camminano nel mondo, vivono con e come tutti, s’interessano dei problemi  della vita dei loro contemporanei, conoscono le difficoltà sociali e politiche del loro tempo e non respingono il progresso tecnico e tecnologico.

Lungi dall’essere degli anarchici, sono invece attori della Pace, ci invitano a riconoscere ed a vivere secondo l’Ordine Divino, di cui sono il veicolo diretto e propongono a ciascuno di prendere la propria vita in mano, con lo scopo di partecipare alla costruzione di un mondo nuovo. Questo è rivoluzionario nel senso che, di solito, gli spiritualisti hanno tendenza a denigrare il mondo esteriore e preferiscono spesso fondare la loro vita su insegnamenti antichi e dunque morti poiché non adatti all’epoca interessata.

Tuttavia queste Antiche Tradizioni sono rinnovate e ricevono un nuovo impulso da un  Maestro vivente nel presente che, d’altra parte, rappresenta e riattiva la memoria della stirpe in una dinamica sempre evolutiva.

Infatti, Olivier Manitara rende omaggio e vivifica in modo potente ed unico tutte le Tradizioni del mondo con le sue conferenze, le sue opere artistiche (come i Poster delle « Invocazioni-Preghiere » dedicate ai più grandi Maestri), le sue meditazioni e cerimonie. Il suo scopo è in effetti quello di mettere in luce tutte queste correnti che provengono da una fonte divina: l’essenza stessa della loro comunicazione è universale,  comune e veicola un messaggio di verità.

La sua conoscenza diretta costituisce una prova del suo legame interiore con una coscienza superiore comune a tutti coloro che hanno iniziato le correnti tradizionali del passato e che hanno ispirato tutte le civiltà della storia umana. Questo principio vivente si trasmette attraverso iniziazioni intense, lunghe e difficili. Per questo motivo si può considerare un maestro, un vero « essere collettivo » che sintetizza e opera a partire da questa Coscienza Divina – da cui provengono sia il suo insegnamento  che gli orientamenti e pratiche rinnovate.

Tutti i Maestri sono attenti e direttamente ispirati dai Mondi divini (principio maschile) e dalla Madre Natura (principio femminile) ; si tratta di una vera ed autentica Alleanza con i mondi superiori (angeli, dei, Padre). La loro opera non si rivolge  soltanto agli Uomini, ma anche agli altri regni della Madre (i minerali, i vegetali e gli animali). Possiamo inoltre considerare gli Esseni i « primi ecologisti » e terapeuti della Vita (NB: il termine « esseno » significa “curarsi di Dio in tutti gli esseri”).

I due grandi Maestri del ventesimo secolo, Peter Deunov et Omraam Mickhaël Aïvanhov, hanno illuminato la nostra vita quotidiana fino nei dettagli e gesti considerati « banali » (quali  mangiare, dormire, parlare, camminare, lavorare…), incoraggiando ognuno di noi a viverli sempre più con coscienza ed a renderli sempre più nobili per rivolgerli verso un ideale superiore – per scoprirne così la Saggezza nascosta…

Peter Deunov e specialmente Omraam Mickhaël Aïvanhov hanno attribuito una dimensione sacra alla sfera Femminile Sacra, lanciando un appello alle donne, affinché si mobilitino e si uniscano a favore di un ideale che richiede incondizionatamente rispetto e salvaguardia della Vita (denunciando le guerre, la violenza…) e affinché la coscienza maschile si risvegli e gli uomini ritrovino il loro vero ruolo, la loro nobiltà e la loro vera dignità.

Alain Contaret  &  Florence Crivello

Info sull'autore

Specialista degli Esseni, è lui stesso un Maestro Esseno, riconosciuto al livello mondiale, Olivier Manitara trasmette la saggezza millenaria di quel popolo ancestrale. Uomo semplice, padre di famiglia, autentico, concreto, sa fare convergere i due mondi, quello della "materia" e quello dello "spirito". Autore di più di 200 libri in francese (tra cui alcuni sono già disponibili in italiano) e quaderni di ricerca sulla spiritualità e l'esoterismo, conta anche al suo attivo più di 1000 conferenze spontanee ed improvvisate sui temi più svariati. Da oltre 20 anni, trasmette un insegnamento vissuto, unico e prezioso. Anima seminari di formazione, convegni e conferenze principalmente in Europa, Africa e Nord America (Canada), moltiplicando gli approcci e le tecniche di risveglio spirituale. Numerosissimi incontri sul campo ed in seno a culture assai varie gli permettono di illustrare le sue opere con un'esperienza umana ricchissima. Creatore della “Ronda degli Arcangeli”, della Nazione Essena e dei villaggi esseni, Olivier Manitara è un Messaggero della Pace attivo e riconosciuto dall'Unesco.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*