Benessere Olistico, News e Articoli

La Kinesiologia

La Kinesiologia Applicata nasce negli anni ’60-’70 grazie a un medico chiropratico americano, il Dr. George Goodheart, che inizia i primi esperimenti sull’applicazione di alcune tecniche per il rafforzamento dei muscoli deboli. Scopre che determinate manipolazioni, effettuate direttamente sul muscolo o su aree ad esso riflesse, lo rafforzano incredibilmente. Presentando i suoi studi in occasione di alcuni congressi, Goodheart incontra il dr. John Thie, che inizia a collaborare con lui e a insegnare le sue metodiche. Negli anni ’70-’80 John Thie si rende conto che alcune di queste tecniche sono sufficientemente semplici, efficaci e sicure da poter essere insegnate a tutti, anche senza una particolare preparazione in campo medico, e così scrive il libro del Touch For Health, che ha immediato successo. Nascono i primi seminari, i corsi per istruttori, e il Touch for Health inizia a diffondersi; in Italia approda nel 1988.

COS’E’ LA KINESIOLOGIA, E COSA NON E’

La Kinesiologia non è un sistema diagnostico né terapeutico, non si focalizza né sul sintomo né sulla malattia, ma sulla persona e sul suo potenziale. Lavora in modo olistico su tre aspetti: strutturale/fisico, mentale/emotivo e nutrizionale/biochimico, individuando gli squilibri nell’espressione dell’energia in tutti questi livelli. Si sposta l’attenzione dal disagio al potenziale, e si convoglia tutta l’energia trattenuta nel disagio verso uno stato di benessere che si esprime nell’obiettivo. Il lavoro non è mai basato sulla patologia, bensì sul ripristino dell’equilibrio energetico, sostenendo la persona nel raggiungere ciò di cui ha bisogno al momento.

LO STRUMENTO PRINCIPALE: IL TEST MUSCOLARE

 Il test può riguardare il muscolo interessato, oppure un deficit energetico, uno stress mentale-emovito, l’effetto che ha un determinato cibo sul corpo, e molto altro ancora. Un fattore stressante a qualsiasi livello generalmente dà una risposta muscolare inibita. l test muscolare permette all’ operatore di sapere con precisione se c’è uno squilibrio e, dopo aver utilizzato la tecnica appropriata, sempre scelta con l’utilizzo del test, se la correzione è avvenuta: questo viene confermato dal rafforzamento del muscolo precedentemente debole.

TRA OCCIDENTE E ORIENTE

La Kinesiologia unisce il test muscolare e il lavoro sulla struttura con la millenaria tradizione della Medicina Tradizionale Cinese. Quattordici muscoli principali sono valutati come indicatori del flusso energetico che scorre all’interno dei 14 Meridiani, i canali di natura elettromagnetica attraverso i quali l’energia scorre nel corpo, che prendono il nome dall’organo alla cui funzione sembrano essere associati (Vaso Concezione e Governatore, Stomaco, Milza, Cuore, Intestino Tenue, Vescica, Reni, Maestro del Cuore, Triplice Riscaldatore, Fegato, Vescicola Biliare, Polmoni, Intestino Crasso). Oltre ai principali, ogni meridiano è legato anche ad altri muscoli, nel Touch for Health se ne considerano 42. Un particolare muscolo debole indica un blocco nel flusso energetico del meridiano corrispondente (che noi avvertiamo sotto forma di disagi di vario tipo), e le correzioni mirano a rimuovere il blocco e permettere all’energia di scorrere liberamente. Il risultato è il rafforzamento del muscolo precedentemente debole. Questo si chiama “Bilanciamento”.

CORREZIONI UTILIZZATE
Le correzioni possono riguardare diversi ambiti: stimolazioni o tocco di punti riflessi; esercizi specifici per l’aumento della coordinazione e della flessibilità; manipolazioni dolci ed altre tecniche manuali; utilizzo di impulsi energetici sotto forma di colori, suoni, o contatto manuale; lavoro sulle emanazioni elettromagnetiche attorno al corpo; aumento della consapevolezza sulle proprie abitudini alimentari e sull’utilizzo appropriato di integratori alimentari; consapevolezza delle situazioni che creano alterazioni emotive e correzioni con contatto su punti specifici, affermazioni, comunicazione appropriata, dispersione di programmi assunti in passato, visualizzazioni e tecniche di rilassamento; stimolazioni manuali su parti specifiche di alcuni muscoli; stimolazioni manuali su punti di agopressione e meridiani della Medicina Cinese.

Sarà il test muscolare ad indicarci l’ordine e l’importanza di applicazione delle correzioni. Può quindi succedere di lavorare su un dolore di schiena principalmente con tecniche emotive, o su un problema emotivo trattando manualmente i meridiani dell’agopuntura. Spesso per riportare un equilibrio energetico è necessario utilizzare tecniche dalle varie aree (emotiva, mentale, strutturale, nutrizionale, elettromagnetica), e si passa con grande facilità dall’una all’altra.

BENEFICI
La Kinesiologia non si focalizza su sintomi specifici, ma individua e corregge squilibri in tutto il sistema. Le correzioni kinesiologiche incoraggiano le capacità innate di auto guarigione proprie dell’intelligenza innata del corpo, qualunque siano i sintomi manifestati, quindi i sintomi possono diminuire notevolmente senza interventi diretti su di essi. Il seguente elenco dà un’idea dei disturbi lamentati dai clienti che hanno trovato un beneficio con i riequilibri kinesiologici: dolori articolari di vario tipo (artrite, artrosi, stiramenti, distorsioni, traumi sportivi, lomboscialgie, cervicalgie, ernie ecc.) emicranie e cefalee, allergie (da polline, alimenti, tessuti ed alcune sostanze chimiche) problemi legati all’alimentazione (digestione, eliminazione, acidità, gonfiori) perdita di peso, eczemi, foruncolosi, psoriasi, dermatosi ed altri disturbi della pelle, problemi di apprendimento (concentrazione, memoria, coordinazione, apprendimento negli studi) nei bambini e negli adulti, ansietà, paure, depressioni, nevrosi, alcuni disturbi circolatori (gonfiori e/o pesantezza degli arti inferiori) forme influenzali e bronchiali ripetitive dei bambini (spesso di origine emotiva), fatica cronica ed altri problemi funzionali.

Info sull'autore

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*