News e Articoli, Sessualità e Coppia

La comunicazione che appaga

La comunicazione che determina lo scambio appagante é una capacità che é necessario apprendere e praticare per avere rapporti felici.

Nella coppia spesso inizia una battaglia ogni volta che si apre bocca. Questo é assurdo in un rapporto d’amore. Mi capita molte volte di sentir dire che l’inesistenza di uno scambio  reale sia normale tra i partner e che ci si deve accontentare. Non è ovviamente così!

Il problema é che si crede di aver bisogno dell’altro per essere felici quindi ci si aspetta dal partner quello che si può trovare solo dentro di sé.

Quando la nostra solitudine diventa appagante e ricca di vita vera allora siamo in grado di avere un rapporto d’amore degno di questo nome. Altrimenti sarà solo un continuo mendicare affetto, approvazione, conferme.

Prima dobbiamo trovare l’amore, poi possiamo incontrare l’altro, non vice versa.

E questo amore che è l’essenza di tutto si fa sentire quando scegliamo di aprire il nostro cuore a qualunque costo, anche a costo di soffrire e venir feriti profondamente.

L’amore accade quando scegliamo di difenderci con l’apertura e non più con la chiusura del cuore.

La sofferenza data dall’apertura porta all’amore e guarisce presto ogni ferita. La sofferenza data dalla chiusura fa rimanere bloccati e rigidi come in una morsa e conduce ad una  paura sempre più grande. Quando si comprende questo la scelta viene da sé e ci si pone nei confronti dell’altro in un modo totalmente nuovo e gratificante.

Se ci si chiude all’altro il rapporto finisce in quel momento. Tutto quello che viene dopo é guerra, tentativi errati per ristabilire quell’amore già volato via. Si può provare a richiamarlo solo offrendogli il nostro cuore aperto ma senza imporre all’altro di amarci, poiché quella bellissima forza vive nella libertà. Noi possiamo solo offrire la nostra totale apertura e vedere se l’amore accade. E come una magia: se noi amiamo veramente quell’amore ritorna. Magari non da dove vorremmo noi in quel momento, ma ritorna da dove meno ce lo aspettiamo ancora più forte e intenso.

La comunicazione e lo scambio possono esserci solo nell’apertura del cuore. La prima cosa da fare allora é proprio quella di ascoltare se dentro di noi ci sono chiusure. E’ sufficiente a tal fine immaginare, dopo esserci rilassati un attimo, di abbracciare la persona con cui vorremmo uno scambio e ascoltare ogni nostra reazione. Sarà facile individuare le resistenze e le rigidità. Aprirsi é una scelta; fondamentale capirlo. Rendete quell’abbraccio immaginato sempre più profondo e sincero.

Per imparare a comunicare é necessario prima imparare ad abbracciare veramente.

Quando sarete in grado di aprire il vostro cuore a qualunque costo perché avrete capito che é la miglior difesa e la miglior strategia per essere felici allora sarete in grado di avere uno scambio reale.

A questo punto potrete comunicare al vostro partner voi stessi, cioè ciò che sentite in quel momento. Comunicare se stessi non vuol dire usare parole per manipolare l’altro al fine di apparire migliori ai suoi occhi, ma ascoltare ciò che si sente in quel momento e condividerlo gentilmente con umiltà.

Se per esempio ci sentiamo feriti per qualche ragione dobbiamo sicuramente comunicarlo  all’altro ma con la massima apertura e senza giudizio. Una cosa é dire: “Ti sei comportato/a male, hai sbagliato e sei uno/a stupido/a!”, altra  é: “Magari non era nelle tue intenzioni, ma quando hai fatto quella cosa mi sono sentito/a ferito/a”.  Per avere uno scambio appagante non bisogna mai attaccare o giudicare l’altro ma avere il coraggio di rimanere aperti e partire dalla propria sofferenza. Questo é il modo migliore affinché anche il partner si apra e si metta in discussione.

Se pensiamo di avere delle verità che l’altro deve assolutamente comprendere e accettare…il nostro rapporto sarà molto duro.

Amare vuol dire saper abbracciare ogni debolezza dell’altro sentendo che é proprio quello l’inizio della libertà e della felicità.

Questa maturità richiede aver dedicato del tempo alla propria solitudine e aver dimostrato a se stessi che la vita può essere piena e appagante anche senza l’altro.

L’amore accade da sé quando scegliamo di aprire il nostro cuore senza chiuderlo più; proprio in quel punto troveremo la sorgente della vita che ci farà sentire amati e non avendo più bisogno dell’altro saremo in grado di accoglierlo profondamente proprio così com’è. Questo è l’inizio di un rapporto appagante e felice dove la coppia diventa sacra.

Due Soli splenderanno insieme e abbracciandosi veramente sapranno riconoscere di essere Uno.

Info sull'autore

Carlotta Brucco, nasce nel 1971 e cresce sotto la guida di lama tibetani e di altri maestri di diverse tradizioni spirituali, avendo così modo di approfondire lo studio e la pratica di antichi metodi e tecniche di autoconoscenza. Cogliendo da sempre i principi essenziali su cui si basano le metodiche apprese e sperimentate, ha ideato un sistema di educazione alla vita per il risveglio dellessere umano adatto alla nostra cultura e società diffondendolo in strutture pubbliche e private. Insegna dall’età di vent’anni fondando diversi Centri e Associazioni anche impegnate nel sociale in attività di volontariato. Nel 1999 scrive un libro dal titolo Educazione alla pace interiore – Il coraggio della Libertà, Sonzogno. Apre a Padova un doposcuola e un asilo nido per portare l’educazione alla vita anche ai bambini. Attualmente tiene corsi in diverse città d’Italia e segue gruppi di persone in un percorso approfondito di pratica e studio per l’autoconoscenza, dove il Buddha e il Cristo parlano la stessa lingua e soffiano nel cuore di ognuno lo stesso amore. Con Anima Edizoni pubblica Il Segreto dell'Essenza e il DVD Meditazioni - Il Segreto dell'Essenza

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*