Ricetta consigliata

Il pranzo di Natale: cappelletti vegani

cappelletti
NGREDIENTI
Per la Pasta
  • 250 g di semola macinata
  • 105 ml acqua
  • 1/2 cucchiaino sale integrale
  • 1/2 cucchiaino curcuma
Per il Ripieno
  • 125 g formaggio cremodo vegano
  • 4 cucchiai di lievito alimentare in scaglie
  • 2 cucchiai di germe di grano
  • noce moscata q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
Per il Brodo
  • cipolla
  • sedano
  • carota
  • daikon
  • patate
  • zucca
  • prezzemolo
  • 1 pizzico di curcuma
PREPARAZIONE

Per il Brodo
Preparare il brodo facendo bollire le verdure in abbondante acqua salata con l’aggiunta di un pizzico di curcuma.

Lasciare bollire molto lentamente per circa 60 minuti poi togliere tutte le verdure, filtrare il brodo con un colino fitto o una garza e metti da parte.

Per la Pasta
Preparare la pasta mescolando gli ingredienti in una ciotola.

Cominciare col mescolare con una forchetta, poi con le mani impastare per circa 10 minuti.

Formare una palla di impasto, avvolgerla nella pellicola da cucina e lasciare riposare.

Versare in una ciotola il formaggio e tutti gli altri ingredienti per il ripieno. Mescolare bene con una forchetta e conservare in frigorifero almeno un’ora.

Per i Cappelletti
Stendere la pasta e ritaglia dei cerchi. Con l’aiuto di un sac à poche versare un po’ di ripieno su di ogni cerchio. Chiudere i cappelletti e lasciarli asciugare un paio di ore.

Versare i cappelletti in abbondante brodo vegetale bollente. Non appena il brodo riprende il bollore lasciare in cottura cappelletti ancora un paio di minuti.

Spegnere il fuoco e servire.

Seguiranno: vellutata di lenticchie, insalata dall’orto, arrosto di seitan con crema di funghi, cuori di carciofo con pinoli, mela gelata, vin brule

Fonte:

www.finedininglovers.it/blog/consigli-cucina/menu-natale-ricette-vegane/

Info sull'autore

Veronica Falcone collabora dal 2009 con il Gruppo Anima in qualità di responsabile della Libreria Ecumenica e ora della redazione di Anima News per cui ha scritto articoli anche in passato. Laureata in Lettere con una tesi in Indologia è da sempre appassionata di letteratura e cultura orientale. Si interessa di alimentazione naturale, etica e vivere sostenibile. Scrive articoli su queste tematiche per varie testate giornalistiche e cura un blog di sperimentazione letteraria.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*