News e Articoli, Scienza e Spiritualità

Fin dove andrà il clonaggio?

“Prima furono clonati i vegetali, ed ecco che adesso vogliono clonare gli animali, sempre per il motivo del consumo dell’uomo, beninteso. Si pretende che questo permetterà di nutrire tutto il pianeta, che si metterà un termine alla fame nel mondo, e che sarebbe anche benefico per l’ambiente. Secondo i mass media, il ricco donatore che ha finanziato questo progetto vorrebbe “vedere il numero degli animali di fattoria uccisi per la loro carne diminuito e ridurre di conseguenza le emissioni di gas ad effetto serra che risultano dagli allevamenti.” L’intento è buono, ma come è nei mondi invisibili? Si può prendere per Dio, l’uomo, e pertanto giocare in questo modo con il codice genetico delle specie create da un mondo superiore?

Gli Esseni, che non si accontentano mai delle apparenze, ma che cercano di vedere dietro, nel nascosto, fanno sentire la loro voce.

Il clonaggio fa parte di un piano astutamente organizzato da un’intelligenza oscura. La sua messa in opera è cominciata migliaia di anni fa e oggi si ravvicina allo compimento finale. Si è avviato in modo particolare ed ha preso una nuova forza in occasione dell’accesso di Adolf Hitler al potere. Bisogna sapere che Adolf Hitler era un inviato di quell’intelligenza oscura e che il suo ruolo era di mettere tutto in posto per creare una nuova era industriale, che permetterebbe poi il clonaggio. Gli uomini sono prima riusciti a clonare i vegetali ed è stato una grande vittoria per questa intelligenza nera. Oggigiorno, la maggior parte degli alimenti che mangiamo contengono delle sostanze transgeniche.

La manipolazione ed il clonaggio dei vegetali hanno dunque esistito prima di quelli degli animali. Che cosa possiamo costatare oggi? Che il loro colore originale, che la loro forma, il loro gusto, sono stati modificati. Così facendo, tutto ciò che aveva a che fare con la comunicazione con la natura, della comunicazione tra i vari regni della vita, tutto ciò che dava riferimenti ai sensi dell’uomo – vale a dire il lato spirituale, il lato vivente – è stato modificato se non addirittura soppresso. In un prossimo futuro, gli animali saranno clonati nell’indifferenza generale. Lo scopo di questa intelligenza oscura è la sterilizzazione progressiva di ogni forma di vita sulla Terra. In questo modo, avrà la padronanza totale del pianeta e potrà creare un futuro a sua immagine. Questo non è una favola o una fiaba, ma la conclusione logica della storia in marcia.

Questa trappola tesa all’umanità è astutamente orchestrata e, a dispetto dei gruppi di resistenza che si creano di qua e di là, gli uomini non sono sufficientemente preparati né armati per affrontare un’intelligenza così fina e sornione.

Gli Esseni sanno che la natura è un libro vivente dell’alto sapere degli Dei. In futuro, questa conoscenza sarà anche lei persa e diventerà una semplice teoria. Di conseguenza, non potrà più essere una forza che nutre l’uomo e che lo conduce verso dei mondi di nobiltà e di grandezza.

I minerali sono le fondamenta della vita sulla Terra. I vegetali sono l’attività e la volontà nell’uomo. Manipolando i vegetali, questa intelligenza si è impadronita dell’orientamento della vita degli uomini. Così, gli uomini sono diventati inconsapevoli, passivi, sempre più irresponsabili, indecisi, deboli, accettando tutto ciò che viene proposto loro senza reagire.

 

Una volta, quando l’uomo mangiava una mela che veniva dalla natura vivente, un’intelligenza superiore divina poteva parlargli, trasmettergli delle qualità, delle virtù, delle forze che facevano vivere la sua anima allo stesso tempo che il suo corpo. Questa intelligenza è sul punto di toccare gli animali, che sono collegati alla sfera dei sentimenti, delle strutture e dei principi. Con il fatto di clonare gli animali, l’umanità si avvia verso una nuova marcia verso l’orrore, verso il basso. Nell’avvenire, tutti i concetti dell’uomo crolleranno. Non ci sarà più una stabilità, un fondamento. Gli istinti non saranno più stabili, andranno in tutte le direzioni senza alcun ritegno, senza un quadro, senza intelligenza. Ne risulterà una grande sofferenza. Davanti a questa piaga, nuove medicine, nuovi rimedi verranno scoperti e proposti per calmare l’uomo e permettergli di vivere senza la sua anima. Questi prodotti saranno l’inizio della falsa umanità.

Oggigiorno, pochissimi uomini possono sentire un tale discorso senza alzare le spalle, perché per loro l’avvenire è in marcia ed una tale visione sembra loro molto assurda. Però, immaginate per un secondo quale sarebbe stata la reazione dell’uomo vivente prima della venuta di Adolf Hitler se aveste provato di raccontargli tutto ciò che è successo durante la guerra, tutto ciò che si manifesta oggi: la catastrofe ecologica globale, il clonaggio… Vi avrebbe anzi preso in giro dicendo che tutto ciò è assurdo e vi avrebbe chiesto perché l’uomo avrebbe fatto una tale stupidaggine, una tale mostruosità.

Adolf Hitler – in quanto continuatore di questa intelligenza – ha messo in evidenza la mostruosità e la distruzione. Gli uomini sono stato scioccati ma hanno accettato questo mondo orrende. Hanno chiuso il loro cuore e i loro occhi. Hanno accettato di soffocare la loro anima. Hanno dato la forza al lato oscuro tramite la loro inerzia, poiché ‘chi tace acconsente’.

Sappiate che noi, Esseni, siamo qui. D’altronde siamo sempre stati qui per equilibrare il mondo, per proporre un’altra scelta, un’altra via, un’altra intelligenza. Siamo qui per proteggere la Terra, l’umanità e tutti gli esseri.

L’intelligenza che profana tutto ha già inquinato il grande messaggio delle religioni, delle filosofie, delle virtù, della natura. Lei cerca di insidiarsi in ogni cosa per rubare, per prendere la Luce, per impadronirsi dei corpi e delle vite.

Gli Esseni conoscono questo essere oscuro fin dall’inizio dei tempi e la loro saggezza consiste nel preservarsi dalla sua influenza.

Questa intelligenza nera si prepara adesso a portare un colpo mortale all’umanità. Occorre tener presente che Rudolf Steiner, nella sua epoca, aveva già denunciato questo piano. Il Maestro Peter Deunov aveva provato di portare un rimedio a questa situazione. Omraam Mikhaël Aïvanhov si era anche lui sforzato di fare qualcosa per contrastare questo piano oscuro, rivelando l’altro lato della vita e continuando l’opera cominciata dal suo Maestro.

Oggi, la Nazione Essena continua l’opera compiuta in un modo più potente, più preciso, più aperto e più concreto. La Tradizione essena costituisce un tentativo di portare un equilibrio ed una guarigione. È un’opera di beneficienza.

Se la Madre non sarà più là per portarlo, per parlargli, per condurlo, l’uomo perderà il cammino che guida verso i mondi superiori.

La vita tutt’intera mostra il cammino verso un altro mondo, ma chi lo vede ancora? “

Info sull'autore

Specialista degli Esseni, è lui stesso un Maestro Esseno, riconosciuto al livello mondiale, Olivier Manitara trasmette la saggezza millenaria di quel popolo ancestrale. Uomo semplice, padre di famiglia, autentico, concreto, sa fare convergere i due mondi, quello della "materia" e quello dello "spirito". Autore di più di 200 libri in francese (tra cui alcuni sono già disponibili in italiano) e quaderni di ricerca sulla spiritualità e l'esoterismo, conta anche al suo attivo più di 1000 conferenze spontanee ed improvvisate sui temi più svariati. Da oltre 20 anni, trasmette un insegnamento vissuto, unico e prezioso. Anima seminari di formazione, convegni e conferenze principalmente in Europa, Africa e Nord America (Canada), moltiplicando gli approcci e le tecniche di risveglio spirituale. Numerosissimi incontri sul campo ed in seno a culture assai varie gli permettono di illustrare le sue opere con un'esperienza umana ricchissima. Creatore della “Ronda degli Arcangeli”, della Nazione Essena e dei villaggi esseni, Olivier Manitara è un Messaggero della Pace attivo e riconosciuto dall'Unesco.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*