News e Articoli, Scienza e Spiritualità

Compiti dei nuovi Cavalieri Templari per aiutare l’umanità di fronte al cambiamento del 2012

Le antiche profezie e i messaggi dettati in questi tempi dagli “Esseri di Luce” convergono verso un unico scopo, ovvero quello di “risvegliare” l’umanità dinanzi ai perioli che la nostra Terra correrà inquesto tempo, il 2012, che rappresenta la fine di un ciclo e l’inizio di uno nuovo, come i Maya preconizzavano.

Anche i Cavalieri Templari, ovvero le loro anime, sono tornate con questo scopo.

Ecco un messaggio rivelato del Gran Maestro Jacques de Molay, sacrificato e arso vivo in Francia, lungo la Senna, nel 1314, dal Re di Francia con l’avallo del Papa.

Ecco una parte del messaggio:

“Il mondo ha da trascorrere ancora momenti di grande pesantezza. Poiché solo coloro che avranno la Luce e la Pace nel cuore potrannoriuscire a discernere, a vagliare e a valutare, momento per momento, istante per istante, quali siano le lineee le giuste scelte che occorre intraprendere, percorrere, eseguire.

Il mio compito di allora, ma che prosegue nel tempo di oggi e che avrà un ruolo nel futuro, riguardo al vostro tempo, anche se non è più il mio tempo, ha avuto, ha ed avrà nuovi significati. Cioè, non più forme aggreganti per convogliare le energie in un unico ambiente o in unico luogo, bensì forme aggreganti per far sì che le energie che si sviluppano da questi nuovi esseri siano e vadano a beneficio delle intere collettività umane o non che in quel momento ne abbiano necessità. Non più religioni che seguono un unico indirizzo, ma forme aggreganti di tutti gli uomini, senza distinzione di razza o di religione.

Questo è l’insegnamento per i nuovi Cavalieri del Tempio

Cioè, coloro che furono cavalieri ai miei tempi e che sono rinati con questi nuovi compiti.

Ecco allora che i Nuovi Cavalieri sublieranno ed eventualmente riusciranno a fare in modo che le loro energie possano di nuovo calcare i suoli e i cieli, come nel passato fecero.

Questo è il Nuovo Messaggio che sento di rivelare al Mondo. Le aggregazioni siano aperte. Siano aggregazioni che vanno verso il Cosmo e non solo verso forme di pensiero limitate e umane.

L’Unione deve avvenire con Fratelli Cosmici, l’Unione deve avvenire con tutti quei figli della Madre Vergine Nera che accoglierà a braccia aperte tutti coloro che con il Cuore d’Oro si avvicineranno a Lei.

Ecco la Coppa. Ecco il Tabernacolo. Ecco l’Arca.

Il Grande Potere, mai rivelato al mondo se non ai pochi eletti del tempo, e che tuttora deve svolgere un ruolo ben preciso e importante. Riuscire a trasformare con gradualità le tante diverissime forme aggreganti umane, per condurle poi in un unico tracciato, in un’unica via che le unisce aggregando il tutto, pur nelle loro doiversità mentali, fisiche, religiose o, per meglio dire, spirituali.

Unire i cuori di tutti gli Esseri. Non più solo Terreni, ma anche Cosmici.

Nella Grande Croce Cristica si affratellano infinite famiglie. Fate sì che il tutto possa sempre realizzarsi nella Luce, nella Pace e nell’Armonia dei cuori, ma siprattutto nelle menti. Quelle menti che a volte sembrano contrastare l’evoluzione nella Pace. E sembrano involvere più che far evolvere gli esseri umani. Ecco perchè si rende necessaria la fogura emergente del nuovo Cavaliere. Che, con il manto bianco, lo scudo, la croce e la spada sappia penetrare (con la spada) nei cuori e nelle menti, ma non più con l’uccisione fisica, bensì semplicemente inoculando in loro l’alveolo dell’Amore Puro, Cristico. Questa è la funzione della spada, della grande Divinità di nome Michele.

Penetrare nei cuori con l’immagine della spada fiammeggiante, che in realtà è d’oro. D’oro, da intendersi come fonte massima di luminosità e purezza.

Questo i Nuovi Cavalieri dovranno affinare: le loro armi di pensiero e di parola, per penetrare nei cuori di coloro che, ancora duri  nei confronti di queste interpretazioni spirituali, non riescono ad abbracciare le Grandi Verità che giungono di continuo verso la Terra.

Ecco le Nuove Figure. Ecco il prchè dei Nuovi Prescelti. Perchè ognuno dovrà seguire nel cuor suo ciò che sente di compiere nella purezza della mente e nella purezza del cuore.

Ecco i nuovi Cavalieri.

A voi il mio Saluto. Io Sono JACQUES DE MOLAY”. 

Tanti messaggi stanno arrivando dagli Esseri di Luce sui cambiamenti annunciati per il nostro Pianeta, tanto che ad alcuni sembrerà l’avverarsi delle Profezie “Apocalittiche”, come sembrano dimostrare oggi terremoti e altre catastrofi.

Il compito di chi segue una strada di “risveglio” o cammino spirituale, che sia Cavaliere o no, è quello di affinare le proprie energie, elevarle, lavorando su se stessi o al “servizio” degli altri, in modo da trovare in sé gli “anticorpi” necessari a respingere i “veleni” che potrebbero giungere sulla Terra per mille cause, da esplosioni del sole a conflitti nucleari, da cambiamenti di vibrazione a radiazioni nefaste, o più semplicemente dalla massiccia lista di notizie negative che ci pervengono da tutti i media, veri e propri strumenti che ci mantengono nella schiavitù della paura.

Chi possiede un DNA preparato, come i bimbi cristallo o indaco, avrà in sé le caratteristiche per resistere ad ogni tipo di trasformazione.

Il Creatore non colpisce chi lo ama, lo serve, segue i Suoi Insegnamenti.

Qualunque cosa possa accadere nel 2012, che non è solo una data ma soprattutto un concetto, chi opera per il bene non ha nulla da temere. Perché così saranno gli abitanti della nuova Terra. Operatori del bene. Anime risvegliate che non hanno dimenticato il patto stretto con il Divino all’inizio dei Tempi, quello cioè di tornare all’Unione, non solo con i nsotri fratelli della Terra ma anche con quelli del Cosmo, in  un’unica comunione universale e divina.

Questo è il compito principale dei membri dell’Ordine di Melchisedek, come viene illustrato nel libro L’Eredità dell’Ordine di Melchisedek.

Info sull'autore

Gian Marco Bragadin Da anni Bragadin ha iniziato un cammino di ricerca spirituale, viaggiando in mezzo mondo, per incontrare Sai Baba in India e il Tao in Cina, per esplorare le antiche civiltà, dall'Egitto al Messico e al Perù. Si è fatto "operare" dai guaritori filippini ed ha incontrato gli sciamani in Africa, i monaci del Nepal, i frati di Assisi, maestri di yoga e meditazione, medium e sensitivi e ricercatori dello Spirito in varie parti del globo. Ma gli incontri più importanti sono stati quelli con Francesco d'Assisi, che lui vede come il più grande rivoluzionario della Fede, e con l'Arcangelo Michele, il principe degli esorcisti, il guerriero della Luce, che visita ogni anno a Mt. St. Michel. Per scoprire le "porte" dello Spirito, ha compiuto tanti pellegrinaggi in luoghi sacri come Fatima, Lourdes, Assisi, Santiago di Compostella, Mt. St. Michel, Gerusalemme, Roma, Medjugorije, Avila, San Giovanni Rotondo (Padre Pio), Torino, Padova, Loreto, etc. Ha scritto libri e sceneggiature allo scopo di utilizzare anche il cinema e la fiction televisiva per raccontare le sue esperienze. Ha poi lavorato come autore di altre trasmissioni, per altre emittenti TV nazionali, in particolare "Sesto Senso" per LA7. Dopo tante esperienze, Bragadin è convinto che l'informazione, la conoscenza di altre Vie dello Spirito, ed in particolare i Messaggi dei Maestri di Saggezza, possono aiutare chi non ha ancora trovato la propria strada a vincere le negatività della vita, in modo da dare uno scopo alla propria esistenza ed incontrare la Luce. L’Autore ha sperimentato personalmente il metodo per scoprire il significato dei “segni” per quasi 20 anni, e dopo il successo dei “Segni del Destino”, che ha già riscosso grande interesse, vuole farlo conoscere a tutti coloro che sono alla ricerca di un contatto con l’altra dimensione. Per questo ha scritto “Segnianalisi” (videocorso in DVD) e “Guida+Diario di Segni e Coincidenze”. Ha poi messo la sua grande esperienza nel primo grande panorama sull’Aldilà e i contatti con l’altra dimensione in “Viaggio nei mondi invisibili”. Ma il suo maggior successo è “L?eredità dell’Ordine di Melchisedek” uscito a inizio 2010, un romanzo rivelatore con gli insegnamenti di Gesù, Maddalena, gli Arcangeli che ci spiegano cosa fare per prepararsi ai profetizzati cambiamenti per il 2012.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*