Anima News, News e Articoli

Colori. La loro azione sull’organismo biopsichico.

Il colore è un fatto psicologico legato alla visione.

I colori sono sensazioni, non qualità degli oggetti.

Quando le radiazioni solari dello spettro visibile colpiscono l’occhio, mandano  messaggi all’ipotalamo.

Qui vengono rielaborate le reazioni emotive del tipo: mi piace, non mi piace.

Con un meccanismo a casata, tutto l’organismo  viene informato del colore in entrata e ogni distretto reagisce con le modalità che ad esso sono proprie.

Pertanto l’effetto biopsichico prodotto dal colore sarà diverso per ogni individuo e dipenderà dallo stato neurovegetativo in cui esso si trova e dalle condizioni dei vari distretti corporei.

Questo vale non solo per i colori che colpiscono il nostro occhio, ma anche per quelli che entrano nel nostro organismo attraverso gli alimenti o che colpiscono l’epidermide, per effetto di luci, indumenti, oli e unguenti.

L’effetto prodotto non riguarda solo l’area interessata, ma tutto l’organismo e può essere terapeutico, rilassante o eccitante.

Info sull'autore

Direttore del Centro Psicologia Integrata di Milano, dall'87. Si laurea in Filosofia all'università i Bologna, nel'69 e dopo aver insegnato negli Istituti superiori, si iscrive alla facoltà i Psicologia dell'università di Padova, laureandosi nell'82. Segue il coso quadriennale di formazione per diventare Psicoterapeuta e psicoanalista. Contemporaneamente inizia un percorso di ricerca e di sperimentazione che lo porta ad approfondire vari settori delle applicazioni terapeutiche: sessuologia, psicoprofilassi al parto, ipnosi classica e dinamica, psicoanalisi immaginativa e Training Autogeno inferiore e superiore, bioenergetica (con Alexander Lowen), terapie di gruppo sia a mediazione verbale che a mediazione corporea, biodanza, psicodanza, danceterapy, psicodramma, mitodramma, Rebirthing, tecniche di comunicazione verbale e comportamentale, Programmazione Neurolinguistica, Disegno nella prospettiva psicologica, psicoanalitica e terapeutica. Ma ciòe che rivoluziona la sua evoluzione professionale è&e la scoperta del Colore come metodo di diagnosi e di terapia. Nell'84 conosce Max Luscer, l'inventore del test dei colori; segue i suoi corsi e ne rimane affascinato. Da allora studi, approfondimenti e sperimentazioni lo porteranno ad elaborare applicazioni pratiche del Colore nei campi della psicologia, della psicoterapia, del riequilibrio psicofisico, oltre che del massaggio, dell'estetica, dell'abbigliamento e dell'arredamento. Attratto anche dall'aspetto esoterico del colore, segue corsi di Aurasoma, diventando Consulente. Attualmente esercita come psicoterapeuta e come insegnante nei cosi di formazione sul Colore, sulla Comunicazione Verbale e non verbale e sul Disegno nella prospettiva psicologica, psicoanalitica e terapeutica. Ha scritto tre libri: " 10 Metodi per rilassarsi " 1998. " Il Respiro che guarisce. Corso di Rebirthing e di Bioritmica " 1996. "Colore. Psicologia, diagnosi, terapia." 2005

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*